Consulenza e sostegno psicologico

Intervento Individuale

Nel corso della vita possono essere molteplici le situazioni, le difficoltà o i sintomi in grado di motivare la richiesta di una consulenza psicologica.

La necessità di rivolgersi a un professionista talvolta è motivata da un problema che limita la persona nella sua quotidianità, nelle sue possibilità di scelta, nelle relazioni interpersonali, altre volte è legata allo sviluppo e alla crescita personale, altre ancora a eventi imprevisti.

Tra le difficoltà più diffuse: Attacchi di panico, Depressione, Dipendenza affettiva, Autostima, Disturbi alimentari, Difficoltà relazionali (familiari, lavorative, amicali, etc.), Gestione delle emozioni (rabbia incontrollata, senso di colpa, etc.), Difficoltà legate a specifiche fasi del ciclo di vita (lutto, gravidanza, separazione, malattie, trasferimento, etc.), Somatizzazioni, Disturbi del sonno.

Il momento di crisi è spesso visto come una fermata dalla quale diventa difficile, se non impossibile, ripartire. Crediamo invece che le difficoltà siano piuttosto un campanello di allarme, un terreno fertile dove, con i giusti strumenti, sia possibile coltivare un cambiamento, una crescita, una nuova partenza.

Il supporto psicologico rappresenta proprio questo strumento, un aiuto positivo in grado di sostenere la persona nel momento di disagio fino alla sua attenuazione e/o scomparsa, permettendole così di continuare il suo cammino con nuove risorse.

Ogni persona ha già in sé le risorse e gli strumenti necessari che spesso devono essere riconosciuti e valorizzati per poter essere usati nel modo migliore. La presenza di uno spazio privo di giudizio, in una relazione accogliente ed empatica con il professionista, crea le condizioni necessarie a promuovere questo cambiamento.

L’obiettivo del percorso di sostegno psicologico sarà quello di una nuova e maggiore consapevolezza di sé stessi e degli altri che permetta all’individuo di migliorare il contatto con le proprie emozioni e la loro gestione, facilitando una nuova lettura degli eventi e dei propri meccanismi. In questo modo sarà possibile muoversi verso lo scioglimento della sofferenza migliorando l’autostima e il senso di autoefficacia.

Colloqui

I colloqui hanno durata di 50'.

Il numero di colloqui viene pianificato in base alle esigenze e agli obiettivi.

Prosegue...

Alcuni dei disturbi trattati

L'universo dei disturbi trattato dalla psicologia è particolarmente vasto, di seguito verranno descritti i disagi più comuni.

 

DEPRESSIONE 

La Depressione è un disturbo dell'umore caratterizzato dalla presenza di un tono dell'umore persistentemente deflesso. La persona affetta da depressione tende ad avere una visione negativa di sé e del mondo circostante.

Azioni semplici e quotidiane possono rappresentare per la persona depressa una difficoltà insormontabile. Vi è la tendenza ad assumere un atteggiamento passivo e rinunciatario alimentando così il proprio sentimento di inadeguatezza. La visione negativa e pessimistica inoltre non si limita al momento attuale ma si estende dal passato, attraversando il presente e proiettandosi nel futuro, creando nell'individuo la sensazione di essere all'interno di un vortice di negatività a cui risulta impossibile sottrarsi.

ANSIA, PAURA E PANICO

L’ansia e la paura sono emozioni comuni ed anzi fondamentali: ci informano di situazioni spiacevoli e allarmanti e ci guidano a individuare il comportamento più utile a difenderci dai pericoli o fuggire.
Possono però diventare esagerate e fuori luogo quando si attivano e perdurano nonostante sia cessato il pericolo o quando invece si presentano ancora prima del rischio di un pericolo concreto, anche solo pensando che potrebbe accadere qualcosa di potenzialmente minaccioso. L’attacco di panico è la forma più acuta e intensa dell’ansia e ha le caratteristiche di una crisi che, pur durando generalmente non più di alcuni minuti, è così spiacevole da terrorizzare la persona al solo pensiero che una simile esperienza possa ricapitargli nuovamente.

MALATTIE PSICOSOMATICHE

Alcuni sintomi fisici (ad esempio dolori gastrointestinali, cefalea, dolori articolari, dermatiti, etc.) a volte non trovano una spiegazione organica né un riscontro negli accertamenti medici approfonditi, nonostante causino una sofferenza soggettiva spiacevole e dolorosa per cui un intervento psicologico è particolarmente indicato.

DISAGIO INDIVIDUALE

Un disagio psicologico individuale può manifestarsi a seguito di eventi critici, momenti stressanti e, non di rado, anche improvvisamente, senza che la persona riesca a darsene una spiegazione. La percezione del proprio malessere cambia in maniera soggettiva e ci sono situazioni in cui le proprie difficoltà si cristallizzano dando un senso di rigidità e rendendo più profondo il disagio. Di queste sensazioni è possibile ricercare il senso: con una lente adeguata, gli avvenimenti possono essere riletti in modo diverso e, rispetto ad essi, ci si può ritrovare ad intervenire più efficacemente con le proprie risorse.

Per maggiori informazioni...

La breve descrizione sopra esposta non ha necessariamente carattere esaustivo. Se ti rivedi in queste difficoltà non sottostimare il peso che tali dinamiche esercitano sulla tua vita. Se presenti dei dubbi in merito a  questi argomenti, non esitare a contattarci.